12 dicembre 2017

TWEED

Tweed [tuid] - il termine tweed non deriva, come potrebbe sembrare, dal nome del fiume della Scozia meridionale la cui vallata è ricca di grandi allevamenti di pecore (dista ca. 30 km. da Edimburgo, e segna il confine tra Inghilterra e Scozia), ma bensì da un refuso; fu infatti un editore inglese del secolo scorso a scrivere tweed invece di tweels, "tessuto di lana", dando così origine all'equivoco.

D'aspetto ruvido e con mano pungente, caratterizzato da ordito e trama in lana cardata, a puntini multicolori ed a uguale riduzione (da 8 a 14) e dal titolo metrico molto basso (da 5 a 10), realizzato di solito in armatura tela, ma anche in saia. Questi tessuti sono apprezzati per la loro robustezza, rusticità, originalità di disegni (chevrons, mouchetès, boutonnès, ecc.). Generalmente multicolore per l'uso di filati mélange. Esistono anche tweed nei colori dei classici tartan scozzesi. Originariamente tessuto a mano, dalla fine dell'Ottocento viene fabbricato industrialmente a macchina nei diversi tipi.



Colori autunnali: tempo di tweed

Tra i numerosi tipi di tweed (quello originale è quello prodotto in Inghilterra) sono assai comuni:

Harrys Tweed
Harris Tweed - Tweed originale di lana scozzese prodotto in origine nelle isole Ebradi (una delle quali appunto Harris), di ottima qualità, dal disegno caratterizzato da peli bianchi in superficie, soprattutto spigato. Filato e tessuto a mano si differenzia dal normale Tweed per la mano particolarmente ruvida. Oggi non è più un tessuto artigianale, ma lo si produce in molti stabilimenti in una quantità di quasi tre milioni di metri all'anno. 


Il marchio (registrato nel 1909) ed il logo che lo caratterizza è una palla (o bisante, nella terminologia araldica) sormontata da una croce, che è ripreso dallo stemma dei conti di Dunmore. Quando è tessuto a mano sull'etichetta si può trovare l'indicazione "hand woven". In genere è disponibile in diversi colori dalle intense tonalità, ed è il tessuto ideale per giacche sportive. Inoltre si abbina molto bene ai pantaloni di velluto.





Donegal Tweed
Donegal Tweed - Originariamente tessuto tweed prodotto nell'omonima città dell'Irlanda, fatto a mano. Oggi viene fabbricato industrialmente in armatura tela sia cardato che semipettinato. La sua caratteristica è la superficie mossa e l'aspetto sabbiato, chiazzato a colori diversi, con tante particelle di lana, dette "bottoncini", colorate sulla superficie e la mano dolce. E' usato soprattutto come tessuto invernale per giacche e cappotti, ma oggi viene prodotto anche in versione di peso medio-leggero o estivo. È utilizzato anche per berretti, cappelli, sciarpe e cravatte. I suoi colori anticamente indicavano anche lo status sociale di chi li indossava: i re potevano usare fino a sette colori, poeti e bardi sei, i guerrieri tre e i servitori uno. E' anche chiamato Irish Tweed.


Vengono considerati tweed anche molti altri tessuti, dagli cheviots, ai saxonies, ecc. È utilizzato per confezioni femminili, giacche e soprabiti maschili sportivi.




Rames Gaiba
© Riproduzione riservata




Link per iscriverti a TRAMA E ORDITO su Telegram
il modo più semplice per non perdersi nessun post
e notizie e contributi esterni (quest'ultimi dalla pagina Facebook)


Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non potranno essere utilizzati a fini pubblicitari di vendita prodotti.
Non è accettata la condivisione del post a fini pubblicitari.
Il linguaggio deve essere corretto, non offensivo per le persone e per le loro idee.
La responsabilità per quanto scritto nell'area Discussioni rimane dei singoli.

Grazie per l'attenzione.

Rames GAIBA
Email: rames.gaiba@gmail.com

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.